Domenica 12 Giugno e Domenica 19 Giugno al Convento dei Ss. Apostoli di Roma

12 Giugno A4

Domenica 12 Giugno  2016 ore 19:00
“CLASSICI TRII” Rarità e capolavori della Vienna dell’800
Musiche di F. Schubert, L. van Beethoven, J. Brahms

Francesco Peverini, violino
Paolo Andriotti, violoncello
Monaldo Braconi, pianoforte

“Raffinatezza” e “preziosità” contraddistinguono il programma del penultimo appuntamento di quest’anno, composto dal piccolo e raramente eseguito Trio Sonata di Schubert D.28, che, nonostante sia un’opera giovanile, esprime tutta la raffinatezza, la profondità e la malinconia del genio viennese. F. Schubert ebbe vita breve e fu destinato a scomparire solo un anno dopo colui che fu il suo maggiore riferimento artistico: L. van Beethoven, del quale ascolteremo nella stesso concerto il noto trio Op.11, qui nella meno usuale versione con il violino al posto del clarinetto. Si tratta di un’opera di grande freschezza (entusiasmante il tema e variazioni finale) e inoltre dotata, nel movimento centrale, di grande profondità Per chiudere il programma, uno dei capolavori della letteratura cameristica, il trio op.8 di J. Brahms, in quattro movimenti, presentato qui nella seconda versione, rielaborata da Brahms verso la fine della sua carriera compositiva, nonostante il numero d’opera possa far pensare ad un’opera giovanile.
Ancora un volta un concerto da non perdere..

Nell’ambito della serata verrà presentata l’anteprima della Stagione 2016/2017 /// Si consiglia la prenotazione

19 Giugno A4

Domenica 19 Giugno  2016 ore 19:00
chiusura della VI edizione della Stagione Concertistica “Musica ai SS. Apostoli” con il concerto

“TENEBRE E LUCE” Il salotto musicale di Francesco Paolo Tosti

Elvira Maria Iannuzzi, soprano
Marcella Orsatti Talamanca, soprano
Enrico Ottaviano, voce recitante
Tullio Forlenza, pianoforte

Due cantanti, un attore e un pianoforte raccontano, attraverso la musica e le lettere, mescolando parola cantata e recitata, la storia di un uomo, di un compositore di fama, di un grande italiano vissuto all’estero, le cui composizioni sono ancora oggi universalmente note ed eseguite.
Melodie notissime ed immortali come “’A vucchella” o “Marechiare”, pagine profonde come “L’alba separa dalla luce l’ombra” o “Ridonami la calma…”, composizioni sarcastiche e divertenti come “E’ morto Pulcinella” o “Vuol note o banconote?”, disegnano il ritratto di un uomo complesso, dal carattere spesso ambiguo, combattuto tra il successo travolgente e la nostalgia della propria terra d’Abruzzo. Si disegnano insomma tratti contraddittori e stridenti, “tenebre e luce”, appunto.
Accanto al ritratto del protagonista sfilano tuttavia anche quelli di amici illustri, primo fra tutti il grande Gabriele d’Annunzio: e viene ritratta un’epoca, quella dell’ultimo ‘800, fatta di atmosfere decadenti e di immagini pittoresche, di nostalgiche marine e di ambienti raffinati, che assumono ruoli meno marginali di quelli di un semplice sfondo diventando quasi protagonisti.

 Si consiglia la prenotazione

Ingresso / Ticket  € 14,00 – ridotto € 7,00 ( riservato agli over 65 e ai ragazzi dai 12 ai 18 anni e agli studenti universitari e di conservatorio purché muniti di libretto)

servizio gratuito di prenotazione

 

CONVENTO Ss. XII APOSTOLI – SALA dell’IMMACOLATA

Via del Vaccaro,  9 – angolo p.za Ss. Apostoli – Roma
Info e prenotazioni: www.cameramusicaleromana.it
cameramusicaleromana@gmail.com /

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...